Home
Perché
Monitor
Analisi
Links
News
Comprare oro
Vecchio sito
Contatti


Questa pagina raccoglie l'Analisi Tecnica di diversi mercati fra cui, in particolare, Oro, Argento ed i cross Forex fra dollaro, euro e yen per confrontare l'andamento delle due materie prime selezionate dall'uomo, nei secoli, come moneta per eccellenza, rispetto alle principali monetine fiduciarie di oggi.

Gli aggiornamenti verranno pubblicati senza scadenze fisse, in funzione di particolari condizioni di mercato.

Charts courtesy of StockCharts, ProRealTime and NetDania.



15 gennaio 2008

Un po' di maretta intraday è il minimo che ci si possa aspettare sui metalli preziosi dopo mesi di forte salita, lo sguardo attento (spesso letale) dei media e il generale nervosismo intermarket.

Detto questo, oro e argento rispondono più che bene agli stimoli e, nonostante i livelli degli indicatori siano già tesi sul breve periodo, c'è spazio a nostro avviso per salire ancora molto nelle prossime settimane. Ovvio, l'attenzione del grande pubblico attratto dai "nuovi massimi storici" dei metalli preziosi non può non portare volatilità e stornate violente indirizzate proprio a buttar fuori dal mercato gli ultimi arrivati.

Riteniamo che in queste condizioni, concentrarsi troppo sul breve periodo sia ancora più controproducente del solito. Chi è entrato al momento opportuno può riposare tranquillo; chi vuole farlo ora che son passati mesi dal nostro triplo BUY dello scorso agosto, può ancora farlo con una certa tranquillità solo in un'ottica di medio periodo perché ormai, lungi dall'essere terminato, il movimento è già maturato e la volatilità sui time frames minori è destinata ad aumentare e rendere sempre più difficle la presa.

Per monitorare in tempo reale i nuovi record NOMINALI di oro, argento, petrolio e delle altre principali commodities, ecco il calcolatore dell'"inflazione" creato dal Bureau of Labor Statistics statunitense.













I cattivi auspici rappresentati dalla divergenza negativa fra la quotazione del petrolio, la sua ratio contro l'oro e gli indicatori dopo la salita prodigiosa del 2007, si sta traducendo, com'era prevedibile, in una maggiore vulnerabilità di questo mercato rispetto a quelli di altre materie prime in questi primi giorni del 2008.

Attenzione però: il toro dell'oro nero sta solo prendendo fiato... shortarlo potrebbe essere letale.









Dopo l'accelerazione verso il basso indotta dal rafforzamento di yen e franco svizzero, il DBV si avvicina al supporto dove ci aspettiamo una reazione positiva. Se anche questo bastione dovesse fallire la situazione per i mercati finanziari si farebbe più seria di quanto finora preso in considerazione. Il carry trade, in particolare i tassi irrisori della BOJ e la conseguente endemica debolezza dello yen, sono ciò che tiene in piedi i mercati di oggi: se davvero la valuta nipponica non smettesse di rafforzarsi nelle prossime settimane, le conseguenze per le borse e per il FOREX potrebbero essere davvero serie.





Non tutte le azioni sono uguali.
Lo S&P500, l'indice che comprende le 500 aziende statunitensi a maggiore capitalizzazione, ha chiuso un'altra pessima sessione daily che, con una perdita di quasi il 2.5%, ha portato il famoso indice nei pressi dei minimi di ferragosto: un livello da tenere sott'occhio con grande attenzione.

L'HUI, l'indice che raccoglie alcune importanti aziende aurifere statunitensi, ha corretto con una certa violenza visto il notevole nervosismo dell'azionario generale unito a quello dei metalli preziosi.

Lo XOI, che rappresenta i colossi del settore petrolifero a stelle e strisce, ha lasciato sul grafico una sessione giornaliera delirante grazie alle provvide esternazioni del presidente Bush, il primo petroliere al mondo a lamentarsi per il prezzo troppo alto dell'oro nero.

E' davvero stupefacente a volte la superficialità con cui reagiscono i mercati.













Giorni cruciali sul FOREX. Mentre l'euro è sempre più tirato e il dollaro sempre più snobbato, il cross USDCAD - neutro dal punto di vista del carry trade - sembra anticipare una ripresa del bilgietto verde dopo tanta agonia.

Yen e franco svizzero approfittano dei primi giorni dell'anno per raggiungere quotazioni dalle quali impostare nuovi short sulle valute legate ai tassi più bassi del mercato dovrebbe essere ababstanza sicuro... anche se cogliere i livelli migliori non sarà di certo un'impresa da poco né da stomaci deboli.


















La sterlina offre due immagini opposte contro i protagonisti della scena valutaria mondiale: contro l'euro è chiaramente ipervenduta al punto che appare del tutto improbabile che questo andamento parabolico possa continuare a lungo, contro il dollaro invece sembra aver appena solcato una soglia critica, foriera di ulteriore indebolimento. Seguiremo nelle prossime settimane lo sviluppo di questa situazione e le sorti della valuta britannica.











ARCHIVIO AGGIORNAMENTI

11 GENNAIO 2008
08 GENNAIO 2008
28 DICEMBRE 2007
21 DICEMBRE 2007
12 DICEMBRE 2007
30 NOVEMBRE 2007
23 NOVEMBRE 2007
20 NOVEMBRE 2007
16 NOVEMBRE 2007
09 NOVEMBRE 2007
06 NOVEMBRE 2007
02 NOVEMBRE 2007
29 OTTOBRE 2007
19 OTTOBRE 2007
18 OTTOBRE 2007
15 OTTOBRE 2007
12 OTTOBRE 2007
05 OTTOBRE 2007
04 OTTOBRE 2007
02 OTTOBRE 2007
28 SETTEMBRE 2007
21 SETTEMBRE 2007
18 SETTEMBRE 2007
14 SETTEMBRE 2007
13 SETTEMBRE 2007
07 SETTEMBRE 2007
31 AGOSTO 2007
24 AGOSTO 2007


Mensili (dicembre 2006/giugno 2007)

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006


Settimanali (6 gennaio 2006/16 marzo 2007)

16 MARZO 2007
09 MARZO 2007
02 MARZO 2007
23 FEBBRAIO 2007
16 FEBBRAIO 2007
09 FEBBRAIO 2007
02 FEBBRAIO 2007
26 GENNAIO 2007
19 GENNAIO 2007
12 GENNAIO 2007
05 GENNAIO 2007
29 DICEMBRE 2006
22 DICEMBRE 2006
15 DICEMBRE 2006
08 DICEMBRE 2006
01 DICEMBRE 2006
24 NOVEMBRE 2006
17 NOVEMBRE 2006
10 NOVEMBRE 2006
03 NOVEMBRE 2006
27 OTTOBRE 2006
20 OTTOBRE 2006
13 OTTOBRE 2006
06 OTTOBRE 2006
29 SETTEMBRE 2006
22 SETTEMBRE 2006
15 SETTEMBRE 2006
08 SETTEMBRE 2006
01 SETTEMBRE 2006
25 AGOSTO 2006
18 AGOSTO 2006
11 AGOSTO 2006
04 AGOSTO 2006
28 LUGLIO 2006
21 LUGLIO 2006
14 LUGLIO 2006
07 LUGLIO 2006
30 GIUGNO 2006
23 GIUGNO 2006
16 GIUGNO 2006
09 GIUGNO 2006
02 GIUGNO 2006
26 MAGGIO 2006
12 e 19 MAGGIO 2006
05 MAGGIO 2006
28 APRILE 2006
21 APRILE 2006
14 APRILE 2006
07 APRILE 2006
31 MARZO 2006
24 MARZO 2006
17 MARZO 2006
10 MARZO 2006
03 MARZO 2006
24 FEBBRAIO 2006
17 FEBBRAIO 2006
10 FEBBRAIO 2006
03 FEBBRAIO 2006
27 GENNAIO 2006
20 GENNAIO 2006
13 GENNAIO 2006
06 GENNAIO 2006