Home
Perché
Monitor
Analisi
Links
News
Comprare oro
FORUM!
Contatti


Questa pagina raccoglie l'Analisi Tecnica di diversi mercati fra cui, in particolare, Oro, Argento ed i cross Forex fra dollaro, euro e yen per confrontare l'andamento delle due materie prime selezionate dall'uomo, nei secoli, come moneta per eccellenza, rispetto alle principali monetine fiduciarie di oggi.

Gli aggiornamenti verranno pubblicati senza scadenze fisse, in funzione di particolari condizioni di mercato.

Charts courtesy of StockCharts, ProRealTime and NetDania.



15 marzo 2009, ore 20.55

L'evento più spettacolare e seguito della settimana è di certo il +10.71% messo a segno dallo S&P500 dopo il disastro della sessione precedente, aperta in gap down e chiusa poco sopra i minimi.

Nonostante l'ottimo risultato, ancora oggi la percentuale di azioni con configurazione rialzista sullo S&P500 è così bassa da lasciar presuporre che questo sia solo il primo passo del tanto atteso e agognato bear market rally sulle borse mondiali. Poco più di un quarto delle 500 principali aziende statunitensi rientra nella definzione rialzista definita con la bullish percentage: un livello assolutamente perfetto per permettere la nascita di una potente fase di rialzo.

Visti gli estremi raggiunti dalle quotazioni e dal sentimento del pubblico, è verosimile che sia alle porte un rally spettacolare, uno di quelli tipici delle fasi ribassiste, violento e profondo ben oltre le aspettative e di fatto ben più ampio di quelli che si verificano durante un mercato rialzista.

Alcuni temono che un eventuale recupero delle borse possa essere dannoso per l'oro. Nella percezione comune, l'oro bene rifugio è antagonista degli indici azionari. Un esame non superficiale però smentisce questa tesi: di fatto non esiste una correlazione elevata fra borse e metalli preziosi e comunque, di questi tempi, molte delle correlazioni note (e reali) sono saltate, ad iniziare da quella inversa fra oro e dollaro.

In considerazione di diversi fattori abbiamo aperto lunedì scorso una posizione long sull'ETF SSO che duplica, nel bene e nel male, la performance dello S&P500. Il prezzo di carico, commissioni comprese è di 14.94: con la chiusura a 18.08 il risultato provvisorio alla fine della prima settimana è poco più del 21%.

In una sessione dominata dai guadagni eccezionali dei mercati azionari, i metalli preziosi hanno continuato la fase correttiva iniziata a fine febbraio, senza rispecchiare però in negativo il risultato eclatante delle borse.

A nostro avviso, nonostante i livelli già notevoli di ipercomprato, oro e argento stanno preparando una salita di eccezionale potenza. Non escludiamo affatto che sul breve termine ci possano essere ritracciamenti importanti, anche sotto il bordo del canale violato al rialzo di recente dalle quotazioni dell'oro in euro, ma vari elementi ci fanno ritenere verosimile che, dopo un periodo più o meno lungo di stasi e strappi in entrambe le direzioni per far mollare la presa a chi non è in grado di mantenerla, i metalli raggiungeranno quotazioni ora ritenute fantasiose.

Paradossalmente, dopo anni e anni di studio, stenti e fatica, i più esposti ad essere ingannati dalle solite letture dei soliti indicatori potrebbero essere proprio coloro che hanno creduto tempo addietro nelle potenzialità di oro e argento, che li hanno seguiti consapevoli delle eccezionali argomentazioni a loro favore e che li hanno visti in fondo "stentare", rosicchiando guadagni ben inferiori alle aspettative. E ormai vi si sono abituati.

Attenzione però: stiamo vivendo un periodo eccezionale di cui molto si scriverà nei decenni a venire e come tale va trattato.

Basta guardare l'MACD nel primo grafico per constatare con quale violenza e rapidità abbia travolto la vecchia resistenza dinamica, superando in poche settimane livelli raggiunti nelle fasi precedenti dopo mesi e mesi di faticosa salita.

Questo è a nostro avviso soltanto il primo impulso di una gamba rialzista che si completerà nei prossimi mesi.

Come ormai d'abitudine, ecco il calcolatore dell'"inflazione" proposto dal Bureau of Labor Statistics statunitense utile per misurare l'entità ufficiale della svalutazione del dollaro dalla nascita della Federal Reserve nel 1913 ad oggi.



Oro in euro, dall'inizio della bull run




Oro in dollari, 3 anni




Oro in euro, 3 anni




ETF GLD, 3 anni




Argento in dollari, 3 anni




Argento in euro, 3 anni




ETF SLV, 3 anni




Performance mibtel contro Oro, 1 anno




Performance mibtel contro Oro, 3 anni




Performance mibtel contro Oro, 6 anni




Performance Oro e Argento in euro e in dollari, 3 anni




Ratio silver/gold (forza relativa dell'argento rispetto all'oro), 5 anni




Petrolio (West Texas Intermediate Crude) in dollari, 3 anni




Ratio oil/gold, 5 anni




ETF "petrolifero" USL in dollari con ratio usl/oil e usl/uso dal 01/12/2007




Performance petrolio contro ETF USO e USL dal 01/12/2007




Gas naturale in dollari, 3 anni




Gas naturale in dollari, daily, 12 mesi




Ratio natgas/oil, 5 anni




Acciao in dollari, 3 anni




Rame in dollari, 3 anni




Alluminio in dollari, 3 anni




Agricultural Prices - Goldman Sachs Commodity Index, 3 anni




Reuters/Jefferies CRB Index, 3 anni




Standard & Poors 500, 3 anni




Ratio S&P500/gold, 5 anni




Ratio opzioni put/call CBOE, 1 anno




Ratio opzioni put/call CBOE, 13 anni




XOI Oil index, 3 anni




HUI "Gold Bugs Index", 3 anni




BKX, Bank Index, 3 anni




2-Year US Treasury Yield, 3 anni




5-Year US Treasury Note Price, 3 anni




PowerShares DB G10 Currency Harvest Fund, dal 10/09/2006




EURUSD Weekly




USDJPY Weekly




EURJPY Weekly




ARCHIVIO AGGIORNAMENTI

08 MARZO 2009
01 MARZO 2009
23 FEBBRAIO 2009
15 FEBBRAIO 2009
08 FEBBRAIO 2009
01 FEBBRAIO 2009
04 GENNAIO 2009
28 DICEMBRE 2008
15 DICEMBRE 2008
08 DICEMBRE 2008
23 NOVEMBRE 2008
17 NOVEMBRE 2008
10 NOVEMBRE 2008
26 OTTOBRE 2008
19 OTTOBRE 2008
14 OTTOBRE 2008
13 OTTOBRE 2008
07 OTTOBRE 2008
04 OTTOBRE 2008
30 SETTEMBRE 2008
28 SETTEMBRE 2008
20 SETTEMBRE 2008
13 SETTEMBRE 2008
31 AGOSTO 2008
24 AGOSTO 2008
26 LUGLIO 2008
12 LUGLIO 2008
28 GIUGNO 2008
14 GIUGNO 2008
02 GIUGNO 2008
25 MAGGIO 2008
11 MAGGIO 2008
27 APRILE 2008
13 APRILE 2008
06 APRILE 2008
22 MARZO 2008
19 MARZO 2008
15 MARZO 2008
12 MARZO 2008
08 MARZO 2008
05 MARZO 2008
23 FEBBRAIO 2008
21 FEBBRAIO 2008
17 FEBBRAIO 2008
09 FEBBRAIO 2008
02 FEBBRAIO 2008
31 GENNAIO 2008
25 GENNAIO 2008
23 GENNAIO 2008
18 GENNAIO 2008
15 GENNAIO 2008
11 GENNAIO 2008
08 GENNAIO 2008
28 DICEMBRE 2007
21 DICEMBRE 2007
12 DICEMBRE 2007
30 NOVEMBRE 2007
23 NOVEMBRE 2007
20 NOVEMBRE 2007
16 NOVEMBRE 2007
09 NOVEMBRE 2007
06 NOVEMBRE 2007
02 NOVEMBRE 2007
29 OTTOBRE 2007
19 OTTOBRE 2007
18 OTTOBRE 2007
15 OTTOBRE 2007
12 OTTOBRE 2007
05 OTTOBRE 2007
04 OTTOBRE 2007
02 OTTOBRE 2007
28 SETTEMBRE 2007
21 SETTEMBRE 2007
18 SETTEMBRE 2007
14 SETTEMBRE 2007
13 SETTEMBRE 2007
07 SETTEMBRE 2007
31 AGOSTO 2007
24 AGOSTO 2007


Mensili (dicembre 2006/giugno 2007)

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006


Settimanali (6 gennaio 2006/16 marzo 2007)

16 MARZO 2007
09 MARZO 2007
02 MARZO 2007
23 FEBBRAIO 2007
16 FEBBRAIO 2007
09 FEBBRAIO 2007
02 FEBBRAIO 2007
26 GENNAIO 2007
19 GENNAIO 2007
12 GENNAIO 2007
05 GENNAIO 2007
29 DICEMBRE 2006
22 DICEMBRE 2006
15 DICEMBRE 2006
08 DICEMBRE 2006
01 DICEMBRE 2006
24 NOVEMBRE 2006
17 NOVEMBRE 2006
10 NOVEMBRE 2006
03 NOVEMBRE 2006
27 OTTOBRE 2006
20 OTTOBRE 2006
13 OTTOBRE 2006
06 OTTOBRE 2006
29 SETTEMBRE 2006
22 SETTEMBRE 2006
15 SETTEMBRE 2006
08 SETTEMBRE 2006
01 SETTEMBRE 2006
25 AGOSTO 2006
18 AGOSTO 2006
11 AGOSTO 2006
04 AGOSTO 2006
28 LUGLIO 2006
21 LUGLIO 2006
14 LUGLIO 2006
07 LUGLIO 2006
30 GIUGNO 2006
23 GIUGNO 2006
16 GIUGNO 2006
09 GIUGNO 2006
02 GIUGNO 2006
26 MAGGIO 2006
12 e 19 MAGGIO 2006
05 MAGGIO 2006
28 APRILE 2006
21 APRILE 2006
14 APRILE 2006
07 APRILE 2006
31 MARZO 2006
24 MARZO 2006
17 MARZO 2006
10 MARZO 2006
03 MARZO 2006
24 FEBBRAIO 2006
17 FEBBRAIO 2006
10 FEBBRAIO 2006
03 FEBBRAIO 2006
27 GENNAIO 2006
20 GENNAIO 2006
13 GENNAIO 2006
06 GENNAIO 2006