Home
Perché
Monitor
Analisi
Links
News
Comprare oro
Vecchio sito
Contatti


Questa pagina raccoglie l'Analisi Tecnica di diversi mercati fra cui, in particolare, Oro, Argento ed i cross Forex fra dollaro, euro e yen per confrontare l'andamento delle due materie prime selezionate dall'uomo, nei secoli, come moneta per eccellenza, rispetto alle principali monetine fiduciarie di oggi.

Gli aggiornamenti verranno pubblicati senza scadenze fisse, in funzione di particolari condizioni di mercato.

Charts courtesy of StockCharts, ProRealTime and NetDania.



22 marzo 2008, ore 16.42

Come anticipato nell'aggiornamento precedente, l'oro sopra i 1.000 $/oz ha attirato l'attenzione del grande pubblico e con essa un meritato storno di inaudita violenza.

Era fin troppo evidente che nelle ultime settimane la salita dei metalli fosse generata più dalla grande debolezza del dollaro che da vera forza propria: non è un caso che alla prima, timida, scrollatina del biglietto verde, al primo sonnolento accenno di reazione, i metalli preziosi in particolare ed in generale tutte le commodities abbiano lasciato sui grafici molti dei recenti guadagni.

Le pesantissime sessioni settimanali concluse giovedì 20 hanno di sicuro falcidiato gli ultimi arrivati, quelli entrati long sull'entusiasmo dell'inedita quotazione a quattro cifre dell'oro. L'argento in particolare mette a segno una perdita molto consistente: quasi un quinto del proprio valore ad inizio settimana!

Detto questo, le modalità estreme con cui i metalli preziosi hanno corretto da livelli di ipercomprato tanto profondi nonché la relativa giovinezza dell'attuale fase di salita rendono verosimile, a nostro avviso, la ripresa del trend a salire nelle prossime sedute, pur in presenza di una volatilità ancora più accentuata di quella registrata nelle ultime settimane.

Se questo dovesse avvenire - e la settimana appena conclusa non fosse altro che un'enorme caccia agli stop delle posizioni ritardatarie e più fragili - allora nel prossimo futuro arriverebbero nuovi massimi e solo a quel punto la vera e propria fiammata finale, con quotazioni verosimili ancor più alte di quelle preventivate ad agosto.

Se invece, nelle prossime settimane, questa sessione dovesse confermarsi come quella risolutiva di un movimento meno potente del previsto, lasciando le quotazioni a languire troppo a lungo e troppo in basso sotto i massimi recenti, sarebbe necessario liquidare le posizioni speculative su un massimo di breve periodo.

Da notare lo spike eccezionale sulla ratio silver/gold.

Come ormai d'abitudine, ecco il calcolatore dell'"inflazione" proposto dal Bureau of Labor Statistics statunitense utile per misurare l'entità ufficiale della svalutazione del dollaro dalla nascita della Federal Reserve nel 1913 ad oggi.

















Primo vero test per il supporto intorno a 100 sul WTIC: vediamo se resiste almeno quanto ha fatto finché questo livello rappresentava una resistenza. Ancora più interessante e strategica la tenuta del supporto intorno a 9 sul gas naturale: perdere in così poco tempo il terreno anelato tanto a lungo sarebbe una vera disfatta per il prezioso idrocarburo: a nostro avviso, dopo un po' di comprensibile maretta, riprenderà a salire.

















Seduta difficile per tutte le commodities: la reazione del dollaro, il recupero dell'azionario generalista e persino i tassi di interesse a breve termine hanno penalizzato tutti i mercati "antagonisti", chi più chi meno.

In particolare, oltre al tracollo fenomenale dell'argento, segnaliamo quello dei prodotti agricoli che chiudono la settimana con uno scottante -15%. Da sottolineare però la notevole differenza fra i due movimenti, pur sfociati in simili epiloghi: l'argento è rimasto fermo per più di un anno da maggio 2006 ad agosto 2007 per smaltire la salita potentissima che ha preceduto questo consolidamento, i prezzi dei prodotti agricoli hanno continuato a salire in modo regolare ed inarrestabile per tutto il tempo, spingendosi sempre più avanti in un movimento parabolico, insostenibile.

















S&P e Bank Index confermano, per ora, che questa settimana possa aver segnato i minimi (e massimi) su diversi mercati. Fra i più avvantaggiati in quest'ultima sessione c'è anche il settore degli homebuilders, il tanto vituperato - ultimamente - e reietto insieme dei costruttori di case, tanto in voga sino a quando, nell'estate del 2005 ha iniziato la propria discesa: in 30 mesi è passato dai massimi intorno a 54 ai minimi sotto 10... il clima ora sembra adatto ad invertire la marcia.

Sull'altro piatto della bilancia, inevitabilmente, azioni aurifere e petrolifere non hanno gradito molto gli eventi della settimana appena conclusa.





























Ed ecco il responsabile di tutto questo movimento concitato ed eclatante: il dollaro ha messo a segno una delle migliori sedute settimanali degli ultimi anni, rimbalzando da territori estremi ed ostili verso gli spazi aperti, ampissimi, per un sano recupero.

Se questa sia effettivamente la settimana di svolta che stavamo aspettando è di certo presto per dirlo: le reazioni dei diversi mercati però sembrano dipingere questa come un'ipotesi più che verosimile.











ARCHIVIO AGGIORNAMENTI

19 MARZO 2008
15 MARZO 2008
12 MARZO 2008
08 MARZO 2008
05 MARZO 2008
23 FEBBRAIO 2008
21 FEBBRAIO 2008
17 FEBBRAIO 2008
09 FEBBRAIO 2008
02 FEBBRAIO 2008
31 GENNAIO 2008
25 GENNAIO 2008
23 GENNAIO 2008
18 GENNAIO 2008
15 GENNAIO 2008
11 GENNAIO 2008
08 GENNAIO 2008
28 DICEMBRE 2007
21 DICEMBRE 2007
12 DICEMBRE 2007
30 NOVEMBRE 2007
23 NOVEMBRE 2007
20 NOVEMBRE 2007
16 NOVEMBRE 2007
09 NOVEMBRE 2007
06 NOVEMBRE 2007
02 NOVEMBRE 2007
29 OTTOBRE 2007
19 OTTOBRE 2007
18 OTTOBRE 2007
15 OTTOBRE 2007
12 OTTOBRE 2007
05 OTTOBRE 2007
04 OTTOBRE 2007
02 OTTOBRE 2007
28 SETTEMBRE 2007
21 SETTEMBRE 2007
18 SETTEMBRE 2007
14 SETTEMBRE 2007
13 SETTEMBRE 2007
07 SETTEMBRE 2007
31 AGOSTO 2007
24 AGOSTO 2007


Mensili (dicembre 2006/giugno 2007)

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006


Settimanali (6 gennaio 2006/16 marzo 2007)

16 MARZO 2007
09 MARZO 2007
02 MARZO 2007
23 FEBBRAIO 2007
16 FEBBRAIO 2007
09 FEBBRAIO 2007
02 FEBBRAIO 2007
26 GENNAIO 2007
19 GENNAIO 2007
12 GENNAIO 2007
05 GENNAIO 2007
29 DICEMBRE 2006
22 DICEMBRE 2006
15 DICEMBRE 2006
08 DICEMBRE 2006
01 DICEMBRE 2006
24 NOVEMBRE 2006
17 NOVEMBRE 2006
10 NOVEMBRE 2006
03 NOVEMBRE 2006
27 OTTOBRE 2006
20 OTTOBRE 2006
13 OTTOBRE 2006
06 OTTOBRE 2006
29 SETTEMBRE 2006
22 SETTEMBRE 2006
15 SETTEMBRE 2006
08 SETTEMBRE 2006
01 SETTEMBRE 2006
25 AGOSTO 2006
18 AGOSTO 2006
11 AGOSTO 2006
04 AGOSTO 2006
28 LUGLIO 2006
21 LUGLIO 2006
14 LUGLIO 2006
07 LUGLIO 2006
30 GIUGNO 2006
23 GIUGNO 2006
16 GIUGNO 2006
09 GIUGNO 2006
02 GIUGNO 2006
26 MAGGIO 2006
12 e 19 MAGGIO 2006
05 MAGGIO 2006
28 APRILE 2006
21 APRILE 2006
14 APRILE 2006
07 APRILE 2006
31 MARZO 2006
24 MARZO 2006
17 MARZO 2006
10 MARZO 2006
03 MARZO 2006
24 FEBBRAIO 2006
17 FEBBRAIO 2006
10 FEBBRAIO 2006
03 FEBBRAIO 2006
27 GENNAIO 2006
20 GENNAIO 2006
13 GENNAIO 2006
06 GENNAIO 2006