Da diversi millenni l'Argento, subito dopo l'Oro, è il metallo più utilizzato per funzioni monetarie e di investimento, grazie alle sue straordinarie caratteristiche. Prima di comprare Argento però è necessario chiarire alcuni punti che rendono il metallo bianco un investimento decisamente diverso rispetto al più noto e blasonato fratello maggiore.

A differenza dell'Oro infatti, la cui domanda industriale è sostanzialmente trascurabile, il metallo bianco è impiegato principalmente dall'industria per le sue eccezionali caratteristiche. Di conseguenza l'andamento del prezzo dell'Argento è fortemente condizionato dal ciclo economico e risente di fattori a cui l'Oro è del tutto insensibile.

Altra differenza sostanziale, l'acquisto di Argento fisico è gravato dall'IVA, appena alzata al 21%: benché i margini di apprezzamento del metallo bianco nei prossimi anni siano sicuramente molto ampi, è necessario valutare l'impatto di questo costo aggiuntivo prima di decidere se e quanta parte dei propri risparmi investire in questo modo.

Un ulteriore elemento che differenzia notevolmente i mercati dei due metalli è la volatilità: date alcune caratteristiche proprie dell'Argento, come ad esempio le dimensioni piuttosto ristrette degli scambi, le variazioni di prezzo di questa materia prima possono essere decisamente più ampie e veloci rispetto a quelle dell'Oro, in entrambe le direzioni.

Attenzione quindi a valutare a priori, in modo scrupoloso, il massimo livello di rischio accettabile e, di conseguenza, l'esposizione massima da riservare al metallo bianco nel vostro portafoglio.

A semplice titolo di esempio, ecco un grafico con il confronto fra l'andamento rispetto all'Euro di Oro (linea gialla), Argento (linea grigia)) e della povera Borsa di Milano (linea rossa) negli utlimi tre anni, con le relative percentuali di variazione.

Si vede chiaramente sia la notevole variabilità dell'Argento rispetto all'Oro, salito in modo molto più lento e graduale senza mai subire discese violente, sia il risultato terribile della Borsa di Milano, sotto del 25% rispetto all'ottobre del 2008. Un risultato davvero terribile quest'ultimo, dato che era già iniziato il crollo delle borse mondiali.

Di seguito la descrizione di alcune delle migliori alternative per investire in Argento.




Bullionvault

Dai primi mesi del 2010 Bullionvault offre la possibilità di comprare e vendere Argento fisico. L'innovazione è stata notevole rispetto alle soluzioni fino ad allora disponibili sul mercato del metallo fisico, a costi comunque competitivi.

A parte la comodità della piattaforma, uno dei vantaggi immediati di questa soluzione è l'esenzione iva, finché l'Argento rimane custodito presso presso un operatore autorizzato dalla London Bullion Market Association di Londra.

Bullionvault è di proprietà di Galmarley Limited, società londinese registrata con il numero 4943684 presso la Companies House Britannica.

Lo stoccaggio del metallo viene affidato a Via Mat, un operatore specializzato nella custodia e nel trasporto dei metalli preziosi. BullionVault preferisce affidare un compito così delicato e cruciale a ViaMat piuttosto che ad un istituto bancario, perché per qualsiasi banca la custodia di metalli preziosi è una delle attività meno importanti. Via Mat fa solo questo, da 60 anni. L'argento dei clienti di Bullionvault è così al sicuro con Via Mat che i costi assicurativi, in genere non trascurabili sul metallo fisico, sono particolarmente ridotti.

L'attendibilità è garantita da controlli quotidiani incrociati di terze parti: Via Mat certifica l'elenco dei lingotti custoditi per conto dei Clienti di Bullionvault mentre il noto studio contabile Albert Goodman si occupa annualmente del controllo sul bilancio e ne pubblica, sul proprio sito, i risultati.

Inoltre Bullionvault pubblica una verifica giornaliera con tutti i dati relativi ai metalli e al denaro detenuti dai clienti, dove ogni utente può controllare in modo assolutamente anonimo la corrispondenza di quanto affermato dalla società. Bullionvault offre anche per l'argento una promozione ai nuovi clienti: mette a disposizione infatti un'oncia di metallo bianco, un euro, una sterlina e un dollaro a chi si registra per familiarizzare con il sistema di compravendita online ed iniziare a fare operazioni. Una volta alimentato il conto poi, il metallo diventerà di effettiva proprietà del cliente.





EBAY

Il noto sito di aste online, ancora poco utilizzato in Italia, permette di acquistare a prezzi ragionevoli monete e lingotti di argento. Le monete rappresentano il modo più tradizionale per acquistare metallo fisico ma, come nel caso dell'oro, di sicuro anche il meno conveniente a causa dell'elevata differenza fra il prezzo a cui si riesce a comprare presso un negoziante e quello a cui è possibile rivendere.

L'applicazione dell'Iva peggiora ulteriormente le cose, soprattutto nel breve periodo. Chi ha intenzione di investire in Argento fisico tramite l'acquisto di monete deve quindi tenere conto di questo costo aggiuntivo e magari cercare il modo di ridurne l'impatto.

Per chi non ha tempo, voglia e competenze di girare per mercatini dell'usato in cerca del vero affare, una buona idea può essere comprare da privati su eBay anche se l'acquisto di metalli preziosi su questo sito crea spesso notevoli perplessità, la maggior parte delle volte infondate.

In realtà, con alcune semplici precauzioni eBay è un'ottima soluzione, soprattutto nel caso dell'argento e proprio per il discorso dell'Iva. Per stare tranquilli bisogna però affidarsi ad operatori che abbiano centinaia di transazioni (minimo 500 ma meglio se sopra le mille) e percentuali di feedback negativi irrisorie. Il pagamento tramite PayPal è assicurato contro la truffa ed a volte persino contro eventi non dipendenti dal venditore: vale sicuramente la pena aprire un conto nel caso di un acquisto importante.

Un primo passo utile per iniziare può essere visitare la pagina di numismatica di eBay Italia benché, ovviamente, sia possibile reperire molte più offerte sulla pagina americana: in questo momento è circa 25 volte più ricca di annunci.



Risorse:
Protezione acquirenti PAYPAL
The Silver Insitute



Shop in Germania

Un'altra buona soluzione è quella di acquistare dai grandi negozi tedeschi di numismatica, dove l'aliquota Iva è al 7%.

Le monete ideali sono quelle senza alcun valore numismatico perché ciò che interessa è il contenuto di metallo e la facilità con cui possono essere rivendute. Le 500 lire d'Argento ad esempio sono perfette a questo scopo. Fra quelle straniere le più classiche sono l'American Silver Eagle, la Libertad messicana o il Maple Leaf canadese.

L'acquisto di monete è alla portata anche di capitali molto piccoli, può essere frazionato nel tempo in lotti di entità modesta (come un vero e proprio piano d'accumulo) e garantisce un costo/oncia tutto sommato interessante grazie alla produzione di migliaia e migliaia di pezzi.

Alcuni siti sono solo in tedesco: potete usare il traduttore automatico di google per sgrossare un po' il testo e capire almeno i termini generali. Per il resto poi il processo di acquisto è sempre piuttosto intuitivo e i contatti con l'assistenza clienti si possono fare in inglese.

Risorse:
Geiger Edelmetalle
Andreas Heubach
Gold Dreams
Gold Super Markt
Silber Corner







Azioni Minerarie

Così come per l'Oro, anche per il metallo bianco una via alternativa per partecipare alla bull run dei metalli preziosi è acquistare azioni di aziende attive nella loro ricerca ed estrazione; al crescere infatti del valore del loro output, lieviteranno anche i loro guadagni e, di conseguenza, le loro quotazioni.

Rimandiamo a quanto scritto nella sezione "Comprare Oro" per le necessarie avvertenze circa i rischi particolari insiti nell'acquisto di aizoni di società minerarie, elevatissimi così come i potenziali ritorni. Ci limiteremo qui a elencare alcune delle più famose aziende del settore e alcune fonti da sondare per saperne di più.

Fra le aziende americane più note in questo settore troviamo:







Risorse:
Tutto quel che c'è da sapere sulle società minerarie: Mineweb
Wikipedia: Silver as an Investment

ETF

L'ETF più famoso sull'argento è l'IShares SLV quotato negli Stati Uniti che però non è armonizzato in Italia e offre quindi un regime fiscale particolarmente svantaggioso.

L'alternativa per gli investitori nstrani è rappresentata da ETFS Physical Silver di ETF Securities, quotato anche dalla Borsa Italiana e soggetto alla normale tassazione sul capital gain, appena elevata al 20%.

Ecco le quotazioni direttamente dal sito della Borsa Italiana.

Risorse:
Finanzaonline - Guida ETF
ETFS Physical Silver